venerdì 25 aprile 2008

25 aprile

25 aprile

Non è che voglia ricordare ad alcuno che oggi è il 25 Aprile,data dedicata alla liberazione dell'Italia e degli italiani dal fascismo.
Da giorni ne parlano i media,anche se si riferiscono più al ponte vacanziero che alla specificità della ricorrenza.
E' solo che ogni tanto voglio cercare ,anch'io, di non dimenticare,almeno con due righe su questo blog,peraltro in questo periodo troppo trascurato.
Ci sarà a giorni l'altra ricorrenza,il Primo maggio,da non dimenticare.Per me che non sono giovanissima,sono date particolari,avevano un un significato diverso,negli anni cinquanta,sì,quelli sono gli anni ai quali mi riferisco,e da allora ne è passata di acqua sotto i ponti...
E' cambiato il mondo,sono scomparsi i blocchi,tutto va come forse doveva andare ma personalmente intendo conservare il ricordo di qualcosa che nel tempo mi ha fatto capire quanto era importante scegliere,allora,ma vale anche adesso,da che parte stare,quale tipo di società,di sviluppo,di progresso appogiare.
E fino a quando queste date sono solo un ricordo da custodire,è il segno che la storia ci ha aiutato a capire,a non sbagliare ancora,è la speranza che non ci debbano essere altre date da ricordare od eroi da celebrare:"come il fiume che scorre",scorra la vita dei popoli,nella serena e consapevole costruzione della pace e con una sola guerra dichiarata:guerra alle ingiustizie ed alla miseria.