domenica 22 novembre 2009

QUATTRO PASSI NELLA NATURA

Ero indecisa se andare per vetrine:si avvicina l’inverno e vedere qualcosa di nuovo non sarebbe male . Spesso guardo soltanto, eternamente indecisa, finisco col non acquistare niente.
Ma la giornata di sole ispirava anche una passeggiata in campagna,nel mio piccolo regno.
Ho deciso per la seconda ipotesi. Avevo bisogno di limoni e frutta e arance e volevo fare qualche foto.
Indovinatissima scelta,perché arrivando ho scorto subito un piccolo miracolo:una macchia gialla attorno ad un vecchio tronco- c’erano i funghi!
Li aspetto,con ansia,tutti gli anni. Tagliando qualche albero, lasciamo sempre un pò di tronco e così, a tempo debito la natura ci ripaga..
Quest’anno,nonostante le mie ispezioni,sono sfuggiti al controllo e così li ho trovati un po cresciuti,
ma buoni comunque,e profumatissimi.
Ho fatto qualche foto,non sono molto brava,ma volevo custodire alcune immagini,non solo funghi!
Ditemi se lo spettacolo non vale qualche vetrina,anche se bella ed accattivante!E poi non costa niente!


ORA CHI LI PULISCE?



LA PRIMA NIDIATA



FIORI O FUNGHI?



TRINE E MERLETTI



TRASPARENZE

venerdì 13 novembre 2009

IL PIACERE DELL'AMICIZIA







L’Amica Sara-“il resto della tela” ha postato per me un graditissimo omaggio floreale assieme ad una bella dichiarazione di affetto ed amicizia.
Ringrazio anche da qui mentre mi..impadronisco dell’omaggio.

E vorrei ora parlare dell’amicizia, di come io la intendo.

Non ho tanti amici,alcuni risalgono ai tempi della scuola,moltissimi anni fa,quindi.
Altri se ne sono aggiunti, strada vivendo ,nati da rapporti di lavoro o di condivisione di problemi , o di idee e di gusti . Ultimi in ordine di tempo,sono gli amici di blog.

L’amicizia percorre sentieri strani,imprevedibili,spesso è maturata in anni di rispettosa e discreta frequentazione, quasi come fuoco sotto la cenere,per manifestarsi in circostanze particolari,quando non te la aspettavi.

Altre volte si crea un contatto a distanza,un filo che lega piccole e grandi cose,ricordi,vicende,sfumature,e ti pare di avere da sempre conosciuto e frequentato persone lontane fisicamente,ed in un certo senso,sconosciute:ti fidi di quello che leggi,e dell’istinto.

Senti un riferimento,un discorso,leggi qualcosa,intravedi un mondo che conosci anche tu,si apre un varco ,una linea speciale di comunicazione.

Questo è ancora più vero e frequente nel mondo virtuale dei blog,che frequento da parecchi anni e dove ho incontrato persone con le quali è stato naturale imbastire delle relazioni profonde di stima,amicizia,condivisione,al di là della rete .E non serve ovviamente fare elenchi.

A tutti i miei amici,anche quelli che non frequentano questo blog,offro la mia simpatia,e gratitudine per le volte che mi sono stati vicini,per le volte che hanno accettato la mia vicinanza.

EVVIVA L’AMICIZIA.

domenica 1 novembre 2009

DUE NOVEMBRE




IL DOLORE VESTA IL COLORE DEI FIORI
LE PAROLE NON TURBINO IL SILENZIO:
PER RICORDARE NON SERVONO.