sabato 30 luglio 2011

L'ETNA DA' ANCORA SPETTACOLO...



foto da You reporter.it-sul sito anche qualche filmato

Questa sera l'Etna è da vedere,in piena attività effusiva con boati da paura ed una pioggia di sabbia calda e sottile che sembra una grandinata!In meno di mezz'ora i balconi ed il terrazzo sono stati ricoperti,ancora.
Proprio oggi pomeriggio avevamo finito di ripulire il tetto soprastante l'ascensore,ultimo lavoro,poi ancora una spazzolata fuori,acqua per lavare e tutto sembrava tornato normale....sembrava.
Sono uscita sul balcone per guardare lo spettacolo,giacca con cappuccio e scarpe di ricambio,sembra di camminare su cristalli che si frantumano solo a toccarli.
E la "pioggia" continua.
Mio figlio è partito subito,con il suo amico,macchina fotografica,ed equipaggiamento,speriamo,adeguato.Spero poter postare qualche foto delle sue,domani.
Resterò sveglia,un po di paura,un po di curiosità.
Domani,giuro,non pulirò più niente,non voglio essere presa in giro da un vulcanuccio burlone!
Ciao,vado a curiosare

giovedì 28 luglio 2011

E SONO ANCORA QUI

Vacanze volate in un soffio e sono qui a rimettere un po di ordine nella mia testa e in casa.

Ho trovato tanto sole,a rischio scottature,il mare di sempre,bello e invitante il piacere della buona compagnia,gli stanziali e noi nostalgici che ad ogni estare ci riconciliamo con un paese che abbianmo lasciato e che tuttavia ci rimane nel cuore.
Le brioches con gelato,la nostra cena abituale,diventano sempre più piene,ora le servono nel piatto!




E a colazione,il latte di mandorla sa di mandorle appena colte e strizzate,come quelle che ci preparava la mia mamma,quando non c'era ancora il frigo e tutto veniva preparato al momento,con acqua resa fresca da qualche cucciaiata di ghiaccio tritato.
Niente foto,ho dimenticato la macchina,strada facendo...

A sorpresa,al rientrto ,ho trovato la sabbia nera e abbradente del vulcano,su balconi, piante, terrazzo e tetto .Vi lascio solo immaginare....ma abbiamo finito di ripulire,finalmente.Rimane da trasportare e depositare il pesante fardello,nelle zone previste dall'amm.ne comunale:sono rifiuti specialisssssimi.

Dalla mia finestra ..sul cortile.



la sabbia,sottilissima,si è fermata agli angoli delle finestre,aiutata dal vento



Gli inquilini non ci sono..


Ringrazio tutti voi che avete lasciato dei commenti sul precedente post,avevo difficoltà di accedere, con qualche pc preso a prestito.

martedì 12 luglio 2011

STACCO LA SPINA !

Con qualche giorno di ritardo sulla tabella,perchè l'auto ha fatto i capricci,e meno male,prima di partire,domani stacco la spina.
Sogno tanto mare,lontano da quì,tanto far niente,tante chiacchiere e tante salutari passegiate.
Non so se e quando avrò possibilità di qualche contatto,per un saluto,ma vi penserò.
Intanto lascio un piccolo omaggio floreale,frutto di una recente mostra di fiori e piante.
Distrarrà dalla canicola di questi giorni.
E poi è sempre meglio del cartello
"chiuso per ferie" o "si prega di ripassare".
Ciao




Non so il suo nome,conosco la sua bellezza!




ortenzia rosa



Ibiscus fra le bouganvillee nane




Famiglia orchidee,blu cielo



Ninfee,colori associati.



Diventerà grande come l'altra?



Ninfea blu



grande ninfea bianca

venerdì 8 luglio 2011

NAPOLI: GUARDARE OLTRE



foto Picasa giovedi 7 luglio



Dicevi Napoli e pensavi pizza mandolini e Mergellina.
Visitavi Napoli e spesso cercavi le stesse cose.
Se l'amavi per come l'avevi conosciuta attraverso il teatro,il cinema la letteratura la poesia ti addentravi un po nei suoi misteri, scoprivi la sua bellezza meno appariscente,i suoi vicoli,l'anima della sua gente, la sua esasperazione e gioia di vivere,vita di stenti e di speranza.

Ma,se dici Napoli,oggi,pensi alla spazzatura,al degrado,perchè è quello che abbiamo visto più spesso,negli ultimi anni.Era la cosa più evidente,più comoda,e pochi i giornalisti,poche le televisioni che siano andati oltre.

Eppure c'è sempre stata, c'è un'altra Napoli ,quella della gente che cerca di cambiare le cose,che cerca un riscatto nel lavoro,che prova sulla propria pelle il disaggio de diniego,la fatica di trovare soluzioni,senza compromessi,che un lavoro se lo inventa.

Racconto una storia,una piccola storia che ho seguito con affetto e partecipazione anche emotiva perchè certe volte nella rete si creano delle simpatie e dei contatti inspiegabili,ma neanche tanto..

E' la storia di una giovane donna,intelligente,professionalmente preparata,si interessa di teatro arte in genere,brava come illustratrice e scenografa.
Sempre alla ricerca di lavoro che qualche volta trova pure,ma precario,malpagato.
Decide così di mettere a frutto qualche idea e rischiare in proprio.

Crea un piccolo laboratorio artigianale di borse e gioielli.Idea vincente:usare materiale di riciclo, meglio di "riutilizzo"dando nuova vita a capi in pelle dismessi,tele e tessuti vari,e per i gioielli usa dei materiali decisamente innovativi.
La creatività e la fantasia hanno fatto il resto.

Ha già fatto delle mostre,le sue creazioni sono messe in rete,e proprio di recente
ha avuto un'importante riconoscimento:un servizio di LikePicasso dedicato ai suoi gioielli e le sue borse su www.magazine.blomming.com

Sto parlando di Janas che conosciamo in molti dal blog
www.follettidisoccupati.blogspot.com
ma anche:www.officinalagos.blogspot.com
E' solo una piccola storia,ma spero che diventi una storia grande ed esprimo tutta la mia simpatia alla cara Janas,follettodisoccupato, non più adesso.



PS-IL PROGRAMMA DI GIOVEDI-7 LUGLIO-PIAZZA PLEBISCITO-NAPOLI HA AVUTO OTTIMO ESITO-
per le foto:
https://picasaweb.google.com/103766017182313225408/GiornataDel7Luglio2011#5626865104964289666



Riporto qui il tuo commento,Janas,perchè e' più che un commento e merita un giusto rilievo:


Mark ha detto una cosa esatta: la Camorra è il male peggiore che c'è a Napoli.
Io, se permettete, aggiungerei alcune cose.
Parlare di Camorra oggi, significa estendere il discorso ad un livello nazionale ed internazionale. Non è limitato solo alla città, ormai. Così come il problema della spazzatura non è solo un problema napoletano, ma italiano. Io credo che non ci sia nessuna differenza tra un'emergenza causata da un terremoto, un'alluvione o altra causa naturale, e l'emergenza rifiuti.
Alcune regioni rifiutano i rifiuti... ma non hanno rifiutato, con una selezione di provenienza, le offerte degli sms dei napoletani quando ci sono state raccolte fondi per gli alluvionati.
Nessuno ha mai pensato "che quell'acqua e quel fango se li tengano loro"...
La politica non rappresenta più, ormai, il pensiero comune. La politica butta frasi all'impazzata per stordirci. Qualcuno ci casca, forse i più distratti. Ma altri restano ben vigili. Ed appunto, guardano oltre.
A qualcuno fa comodo che le cose stiano così, che Napoli in questo preciso momento storico appaia così.
Nessuno parla dei risultati di ECCELLENZA che la raccolta SPERIMENTALE PORTA A PORTA (per ora solo in alcuni quartieri) sta dando. Risultati del 91,11% (dati ufficiali di Legambiente). Nessuna regione italiana raggiunge un simile risultato.
A Napoli esiste dagli anni '90 solo la raccolta differenziata in strada, vale a dire raccoglitori per plastica, vetro e carta. Solo l'umido/organico non si è mai riuscito a raccogliere.... ma quello è un discorso a parte, perchè ha un costo elevato ed anche altre regioni devono portare l'umido/organico altrove.
La leggenda metropolitana è che "tutto venga mischiato e gettato nell'indifferenziata"..... Non è assolutamente vero! Per un motivo molto semplice: i camion per la raccolta differenziata sono COMPLETAMENTE diversi da quelli per la raccolta ordinaria! Le "campane" che raccolgono plastica e vetro possono essere aggangiate solo da uno speciale braccio meccanico, che le solleva e una volta sul camion, imprime un movimento che fa aprire la parte sottostante per svuotarle!
Anche la raccolta in strada raggiunge dei risultati. E' logico che con quella porta a porta si otterrebbero dei traguardi ottimali.
Altra cosa importante su cui riflettere... i roghi!
Non credo che cittadini comuni diano fuoco alla spazzatura per esasperazione o quant'altro.... no...
La spazzatura bruciata diviene RIFIUTO SPECIALE, non è più considerato smaltimento ordinario.
A qualcuno fa molto comodo...

Chicchina, scusami se mi sono prolungata così tanto...
Io sono onorata di aver ricevuto tutte queste attenzioni, e ti ringrazio davvero di cuore. E ringrazio tutti per i saluti e le cose dolci che mi hanno detto.
Baci baci

09 luglio 2011 08:57


Penso le stesse cose,ma dette da me in questo contesto avrebbero avuto meno forza:non vivo questa realtà,per quanto cerchi di capire,di documentarmi,di andare oltre,appunto,alle notizie di routine,quelle che vengono versate dai nostri quotidiani,non tutti e dalle nostre televisioni,sulle nostre giornate.
Dalle tue parole oggi sappiamo qualcosa in più,abbiamo notizie per molti di noi nuove,e che fanno sperare bene.
Ringrazio te per tutto questo e tutti i bloggers amici che passando hanno lasciato un commento,un parere.
Ciao.

lunedì 4 luglio 2011

PER NAPOLI !



Napoli piazza Blebiscito-Palazzo reale-Dal Web

Copio e incollo dal sito “Presidio Piazza del Plebiscito.
"Programma giovedì 7 luglio 2011
Appuntamento nuovamente al Presidio di Piazza del Plebiscito dalle 19.00.

* Portate dei cartoni e dei pennarelli per organizzare dei contenitore per la differenziata da distribuire ai commercianti nei dintorni.
* Portate guanti monouso, scope e quant’altro per pulire la Piazza……
* Portate zappette e piantine per le aiuole di via Cesario Console
* Ogni altra iniziativa è la benvenuta!!
Arrivederci a giovedì prossimo.
E’ gradita la presenza di reporter."

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°

Non sono una reporter,vivo lontano da Napoli,non posso essere utile.
Ma almeno questo posso farlo,amplificare le buone notizie e le iniziative valide che trovo in rete.
Credo fermamente che Napoli,i napoletani ce la faranno a far tornare bella e vivibile la loro città,è un atto di fiducia in voi,cittadini ,un atto di amore verso la città.