domenica 24 febbraio 2013

UNA GIORNATA DI DEMOCRAZIA!

BUON GIORNO E BUON VOTO



Da me è una bella giornata di sole,almeno fino ad ora,quasi un invito ad uscire per andare a votare,senza alibi.
Il voto è un DIRITTO,da non considerare scontato:in molti luoghi e per molte persone non lo è,ancora,e non lo era per noi Italiani fino al 1948.
Personalmente esercito questo mio diritto da quando ne ho avuto l'età,allora 21 anni,ma ogni volta è un'emozione.
Non votare mi darebbe la sensazione di non poter parlare di ciò che riguarda anche la nostra vita di ogni giono,non avendo partecipato alle scelte.

BUON VOTO A TUTTI,ALLORA,QUALUNQUE SIA SCELTA CHE FACCIASMO.

Qualche foto d'epoca


Certificato di iscrizione alle liste elettorali:votano anche le donne!



18 aprile 1948-un seggio elettorale a Milano



L'intervento attivo e martellante di Papa Pio XII nella campagna elettorale del 1948
fu decisivo per convincere gli indecisi di fede cattolica-



Palmiro Togliatti durante un comizio elettorale.




mercoledì 20 febbraio 2013

NON MI FACCIO MANCARE NIENTE!!!!



Ho problemi di cuore,da qualche tempo. No,non quelli che colpiscono di solito in età più giovane,che ti fanno sentire le farfalle nello stomaco,e ti fanno perdere l'appetito.
Lo sfarfallio c'è,ma è quello che ti fa pensare:questa volta ci siamo!
Per questo frequento spesso l'ospedale,pronto soccorso e reparti di cardiologia,esami,controlli,ecc. ecc.
Da qualche settimana frequento anche le corsie,per una persona di famiglia ricoverata.
CORSIE e CORSE,quindi,alternate a qualche faccenda in casa,il minimo sindacale,spesa,qualche macchinata di bucato,steso la notte e ritirato quando capita.
E tanto per completare il quadro, l'Etna,la nostra montagna buona ci ha fatto un piccolo regalo:una pioggia di cenere sottile,vetrosa,resa più appiccicosa da una spruzzatina di acqua.


A parte il disaggio della sabbia nera,lo spettacolo c'è!

Un mantello nero che copre strade,piazze, tetti, balconi,piante, fiori e ..la biancheria stesa,da liberare dalla sabbia e rilavare.
Dedico ore e ore per una sommaria pulizia di balconi e dintorni,pazienza.
E poi,questa notte ancora la sabbia!!!!!!
E no,basta,non aprirò porte e finestre,fino a quando non avrò la certezza che il pericolo è passato.
Oggi non si respira,un cielo nero, caliginoso ,aria irrespirabile perchè la solita acquerugiola
tiene le particelle più piccole in sospensione.
E domani?Staremo a vedere.

venerdì 8 febbraio 2013

PARLANDO DI COSE SERIE....anche se siamo a carnevale



Mi sono estraniata dal mondo della rete,anche se mi piace il contatto con tantissimi amici e amiche che spesso mi aiutano a superare qualche immancabile momento” no”.
Ho cercato una spiegazione,quanto possibile logica e razionale,per me stessa,innanzitutto.
L'ho trovata nel " male di vivere",il male oscuro che ,accompagnato dall'età,dalla solitudine,dagli acciacchi che tutto questo comporta ,quasi necessario corollario,rende poco gradita e sopportabile l'esistenza.
Per fortuna non sto parlando dime,non ancora,ma mi ci sono voluta e dovuta confrontare,con tutto questo,un po per necessità,un po per affetto, e ne sto uscendo distrutta.
C'è una solitudine che qualche volta ci è perfino piacevole,ci sentiamo liberi del nostro tempo,delle nostre scelte,dei nostri spazi..Ma a questo ci siamo dovuti allenare,preparare, nel tempo,e quando la necessità si è presentata non l'abbiamo subita,ma accettata.
Stesso discorso anche per l'età:invecchiamo,inesorabilmente,e con gli anni cambiano i nostri ritmi di vita,le nostre attività le nostre relazioni con gli altri.
Prenderne coscienza ,quando siamo ancora “coscienti”-(bisticcio voluto),risolve in parte il problema.
Altra cosa prendersi cura di qualcuno che per tutta la vita ha rifiutato il concetto di invecchiamento,ha arriso alla necessità di costruirsi un paracadute di affetti, amicizie , buone relazioni sociali,ha trascurato qualsiasi controllo sulla propria salute,con l'effimera speranza che bastava credere perchè tutto restasse cristallizzato agli anni della ferrea volontà, del vigore, della pienezza di vita,quasi un fermo immagine su un fotogramma che il tempo rende sempre più sbiadito.
E' molto,molto difficile!!!.
Non ho più un “mio” tempo,una “mia” libertà,un “mio” angolo segreto e riservato dove potermi raccogliere,,gioire,arrabbiarmi,pensare ,e sperare di potermi rendere utile a qualcun altro.
Ne sta andando di mezzo la mia salute,fisica e mentale..
E non so neanche se alla fine servirà a qualcosa.
E' uno sfogo ma forse mi aiuterà a capire ,a liberarmi dall'angoscia ,aprire le finestre ed il cuore alla incipiente primavera e guardare con un po di distacco alla vita che scorre, seguendo il suo corso.





mercoledì 6 febbraio 2013

Come posso scusarmi?



Mamma mia,scrivevo l'ultimo post che era Natale e a momenti siamo a Pasqua.Quasi...
Sono in debito di risposte ai Vostri commenti e lo faccio in questo post,il meno che io possa fare.

-A ROSY che inviava gli auguri,il 24 dicembre ed anche per il primo dell'anno:ci siamo già sentiti in qualche modo,ma grazie per la tua sempre gradita presenza-

-JOSE' MARIA SOUZA COSTA:ti ringrazio per la tua presenza,passerò da te adesso che spero di riprendere,per meglio conoscerti.Ciao

-COSTANTINO,sempre gradevoli i tuoi commenti,e nel ringraziarti,prometto di passare a salutarti,a casa tua.Un cordialissimo saluto.

-NELLA,il fanciullino che è in noi,a volte fa finta di dormire ma ci vuole poco,una intuizione,un ricordo,per farlo svegliare..Un abbraccio e a presto.

-BRUNA,bella la storia dell'Ibiscus che rinasce ,coccvolato e curato.I suoi fiori sono un ottimo segno di riconoscenza ed amore ricambiato.Me ne hanno regalati ben cinque,quest'anno ,dicono di colori diversi:per ora hanno tante tenerissime foglioline,spero di vedere anche i fiori.Un abbraccio.

-BLOGAVVENTURA-Grazie Fabio,e spero che lo ..stato di grazia e di serenità duri ancora e ti sia compagno di vita.Ho visto le foto della splendida ballerina e i versi che accompagnavano i suoi passi di danza rendono tutto più bello e sugestivo.Grazie di tutto,passerò a leggere il resto.

-RIRI,un caro saluto,e grazie per la tua presenza,in tanti diversi modi.Ciao.

-SALVIO LITE,sono in debito di una visita sul tuo blog e di un ringraziamento per il tuo gradito commento,spero di riparare..Ciao

-NINA,mi lusinghi definendomi tua maestra di blog,e come sempre l'allievo supera il maestro,deve farlo,è nell'ordine delle cose..ma mi hai convinta a tornare,nonostante qualche piccolo problema che VOGLIO risolvere.
Ciao e grazie.

-PAOLA, sono ancora qui,un po ammaccata,ma ci sono e questo è l'importante.Ci sentiremo ancora,ho tanti post arretrati da leggere sui vostri blog.
Un abbraccio e a presto