mercoledì 9 aprile 2014

Di LIBRI E DI CIBI..

Mi piacciono i libri,tutti,mi piace leggere,di tutto.
Generalmente li compro convinta dalle recensioni,dal passaparola,o per aver seguito presentazioni convincenti.
Molti,e per me sono i più amati,li scopro,girando per librerie,non necessariamente le più blasonate,anzi.
Spesso trovo volumi molto belli,ma non alla portata del mio portafogli,così mi
accontento di indugiare a guardarli,sfogliarli,carezzarli,quasi.
Qualche volta faccio delle eccezioni.Perché certi libri danno piacere anche solo a guardarli come quelli dove la fotografia quasi non ha bisogno del testo.
Per ora mi soffermo su alcuni libri di cucina,non di ricette, e dove le ricette,se ci sono,sembrano quasi una insignificante appendice,inserita in un contesto diverso,un momento particolare di vita,il ricordo di un viaggio, storie di provincia.



In altri, si parte dalla ricetta per raccontare anche attraverso la fotografia,la storia del cibo,dei sapori,delle tradizioni,degli uomini,degli ambienti particolari dove tutto nasce e si crea.



Di recente,su cortese suggerimento di un bloggher incontrato da poco in rete,ho
arricchito il mio scaffale con un piccolo gioiello:"TI MANGIO CON GLI OCCHI",di Ferdinando Scianna.

Il nome dell'autore rende benissimo il senso del titolo:si parla di cibo visto attraverso l'occhi speciale dell'obbiettivo del grande fotografo,e raccontato dallo stesso con piccole storie che arricchiscono la grande tradizione culinaria della Sicilia,che nei secoli ha attinto generosamente dalle tradizioni di popoli diversi che qui si sono fermati.

Il cibo racconta sempre la nostra storia attraverso il tempo ed i luoghi,e mai come adesso,con la globalizzazione che tende ad uniformare tutto,anche le abitudini alimentari,certi sapori,certi cibi diventano quasi identificativi delle nostre origini.

Alcune foto prelevate-male purtoppo -dai libri sopraelencati:



Lo "stratto":estratto di pomodoro molto ristretto, fatto asciugare,girato e rigirato,su assi inclinate e poi conservato ,sotto un filo d'olio.Immancabile per i profumati sughi della domenica e delle feste



Cus cus dolce al pistacchio.



Il "torrone gelato di campagna":colori forti ma sapore delicato.


27 commenti:

Giò ha detto...

Allora mi permetto di suggerirti un altro titolo – anche se è estremamente probabile che tu lo conosca già, altrimenti non può non stare nella tua libreria -: “Ricette immorali” di Manuel Vasquez Montalban. Si sposa così bene con la tua premessa di libro da cucina in cui la ricetta è si essenziale, ma solo come una bella quinta scenografica lo è per un meraviglioso spettacolo. :-)
Una buona lettura... di profumi e sagge parole! :-)

Gianna Ferri ha detto...

Che bello coltivare amore per la cucina e i relativi testi...

Certamente io non avverto più odori e sapori degli alimenti come una volta, cara Chicchina.

Bacio

chicchina ha detto...

Grazie,Giò,per il gradito commento
e visto il buon esito del tuo suggerimento,so di potermi fidare anche per questo nuovo prossimo acquisto.A presto.

chicchina ha detto...

Gianna,non sono brava in cucina ma coltivo ancora curiosità e tento qualche esperimento,facendo anche da cavia..Per questo mi piace guardarle,le ricette ,meglio se con foto interessanti.Un cordialissimo
abbraccio.

Cettina G. ha detto...

Ci sono stati periodi nei quali comperavo molti libri di cucina che leggevo quasi assaporando ...Nel cibo c'è passione .un abbraccio

Anonimo ha detto...

Ho visionato questa notizia e desideravo
consigliare poche cose. Forse si potrebbero
scrivere successivi argomenti

riferendosi a questo articolo. Voglio imparare di più su questi
temi!

Here is my homepage - Tariffe traghetti Tremiti

Sciarada ha detto...

Ciao Chicchina, quante vite diverse si possono vivere attraverso i libri e quelli che parlano di cucina hanno lo straordinario potere di far rinascere con nostalgia quei sapori gustati in tempi passati!
Un abbraccio!

chicchina ha detto...

Hai ragione,il cibo è passione cultura tradizione e tanto ancora,oltre che necessario nutrimento.un abbraccio e a presto ,per gli auguri.Ciao

chicchina ha detto...

Il bello e la peculiarità di ogni libro è come dici tu,di farci vivere anche le vite degli altri.
Certi libri sono ancora più speciali,per ognuno di noi.
Un caloroso grazie per il tuo passaggio.

chicchina ha detto...

Di solito non pubblico commenti anonimi,ma in questo caso,avendo visto la pagina,ritengo possibile la pubblicazione,è una forma di pubblicità,che può tornare utile.Grazie per l'attenzione al post.

riccardo ha detto...

In effetti, come dire... il cibo è "più" che cibo.
E' tante cose: ricordo, rimpianto, gioia, simpatico pretesto per discussioni in compagnia di amici, colleghi e parenti...
Attraverso il cibo, poi, possiamo scoprire qualcosa (o anche molto!) del carattere di un popolo, della sua cultura, della sua storia.
Il caso da te nominato (quello della Sicilia) è tipico: dominazioni arabe, normanne, spagnole ecc.
Forse il discorso relativo al cibo è un po' simile a quello che possiamo fare per lo sport e per il ballo, non credi?
Salutone!

rosy ha detto...

adoro cucinare, solo che da un po' di tempo mi sono allontanata dalla cucina.
Voi in sicilia siete molto bravi e tu onori la cucina siciliana e non mi dire che non è vero:)
Ti abbraccio

Nella Crosiglia ha detto...

Interessante davvero Chicchina mia..
Io vado a sprazzi, senza preferenze e senza freni..
O leggo tre libri alla volta, o c'è astinenza assoluta!
Bacio della sera!

chicchina ha detto...

E' un argomento ,quello del cibo,ma più del convivio,sul quale ci troviamo d'accordo.
Le regioni che hanno visto più popoli camminare sul proprio suolo,e che hanno saputo cogliere anche le maggiori opportunità di integrazione con culture e tradizioni diversi, sono di fatto più ricche nelle loro diversità.Vale certo bel il ballo,la musica,lo sport.Oggi parliamo molto di contaminazioni.
Grazie Riccardo.

chicchina ha detto...

Rosy,sai che sono curiosa,anche per il cibo e la cucina.Sui risultati non garantisco,ma tento sempre.Un abbraccio e grazie per la fiducia.

chicchina ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Nella Crosiglia ha detto...

Fatto amorevole..
La prima volta la rubrica mi dava email non idonea , ma poi tutto si è aggiustato, avevo dimenticato la i finale..
Ahhhh...la mia testa!!!!!
Ti stringo forte e grazie!

chicchina ha detto...

Nella,credo valga anche per me.Almeno due libri per volt sempre a portata di mano,ma non sempre sono costante:però la curiosità è donna,e non resisto...

Paola ha detto...

Un post pieno di colore e sapore ....le foto parlano chiaro. Ciao Chicchina, passo per un saluto e per ringraziarti di essere venuta da me, alla nostra festicciola^__^...leggerti è sempre una gioia, ti abbraccio,augurandoti una buona settimana, e nel caso non potessi tornare anche una serena Pasqua.

chicchina ha detto...

E' stato piacevole anche per me essere fra gli amici della bella festicciola,e anche se non riusciamo sempre a leggerci e commentarci,sappiamo di esserci comunque.Abbraccio ricambiato anche da parte mia e spero in qualche modo riusciremo a farci gli auguri pasquali.Ciao Paola.

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Rimane sempre bello coltivare le proprie passioni.
Saluti a presto.

Lina-solopoesie ha detto...

CARA CHICCHINA .
Ti faccio i miei più sinceri auguri di una felice Pasqua a te e famiglia .
Un abbraccio affettuosissimo . Lina

Sciarada ha detto...

Cicchina bella, felice Pasqua e un bacio!

riri ha detto...

Carissima amica, come sai adoro leggere, i libri di cucina contengono messaggi di vita. Un abbraccio ed un augurio speciale ad una donna meravigliosa e di cui sono orgogliosa di essere amica.

Nou ha detto...

Chicchina, grazie per questo interessante e bel post. Ti auguro Buona Pasqua :)
Nou

Paola ha detto...

Eccomi, sono tornata e rinnovo il mio augurio di una serena Pasqua per te e i tuoi cari. Baci baci

chicchina ha detto...

Chiedo scusa per i ritardi a rispondere:sono giorni un po confusi,per me.
§-Cavaliere,hai ragione,importante è seguire le proprie passioni,anche piccole-
§-Lina,grazie per gli auguri,che ricambio.

§-Riri,un abbraccio ed un grazie per le tue splendide parole,che mi fanno davvero piacere e che valgono anche nei tuoi confronti.Serenità.

§-Nou,ringrazio te per la presenza ed il gradimento del post.Ricambio gli auguri..

§-Paola,anche a te una Buona Pasqua di serenità e di gioia.