sabato 26 settembre 2015

ANCORA MARE,AMICI,E VARIA UMANITA'

Anno dopo anno,sta diventando un'abitudine la mia vacanza settembrina in terra di Calabria.Stessa spiaggia,stesso mare,stessi amici,con qualche anno in più,testimoniato dai tanti compleanni, ai quali quali è difficile sottrarmi.
Arriverà anche ottobre e saremo ancora qui,io e mia sorella,non abbiamo urgenze altrove,abbiamo già dato e già fatto,ora il tempo è per noi un dono,da gustare,condividere con amici e parenti che ancora resistono al tempo,,da utilizzare per rispolverare ancora ricordi, e,perchè no,per fare cose nuove e strane.
Vacanze-utility,così mi piace chiamarle e considerarle.
Ho utilizzato parte delle giornate a preparare la passata di pomodoro:è più un vezzo che una necessità,dati i miei consumi limitatissimi.Ma i pomodori erano dolcissimi,appena colti e spesso anche gratuiti.
Ho preparato le confetture di fichi,pesche,fichidindia.

Ma anche le olive verdi in salamoia e schiacciate,i peperoni in aceto,qui è una (sana)tradizione e mi sono fatta aiutare e consigliare.
E i pomodori secchi,con capperi,basilico ed olio,ed anche non conditi,per le varie salse ,in cucina.
Un'amica blogger mi ha ispirata per delle buone giardiniere o insalate dell'orto,come le ha chiamate lei.Ci penserò a breve.
Avrei voluto delle foto,ma ci ho pensato tardi e buona parte di queste creature hanno già raggiunto altri destinatari.
Ho trovato una nuova vivacità,in paese,dopo anni di letargo e lento degrado,e spero davvero che si possa tornare ai tempo d'oro,quando questo piccolo paese era un esempio di sana amministrazione e di fervore culturale.
Ho imparato molto sulle qualità e l'uso del bergamotto,prodotto locale molto prezioso.
Credo ne parlerò ancora...
Nella mia edicola di riferimento,dove di solito perdo un po di tempo a cercare libri di autori e argomenti locali, ho trovato una novità:
Un signore dalla folta e candida barba mi accoglie salutandomi in grecanico,il greco che parlavano anche i miei nonni.
Tento di ricambiare,con le due parole che conosco,ma mi arrendo subito, il suo parlare fluente e ritmato mi incuriosisce .Ovviamente mi fa la traduzione simultanea.
E'uno dei tanti che tentano di tenere viva questa lingua , presente in un ristretto bacino dell'area grecanica,che comprende anche il mio paese.