venerdì 15 aprile 2016

DOMENICA 17 APRILE 2016- REFERENDUM

Penso a cosa fare domenica,a proposito di referendum.
Andrò a votare perché non voglio rinunciare a un mio diritto,visto che non ne ho poi tanti,e non mi piace che altri mi suggeriscano cosa è bene fare o non fare.
Inoltre è la prima volta che un referendum viene proposto dalle Regioni e non votare significherebbe anche sottovalutare l'importanza di questa prerogativa delle regioni.
Su COME votare,ho dei seri dubbi e poco tempo per scioglierli:
I sostenitori del SI fanno riferimento alla salvaguardia dell'ambiente.Ma buona parte delle Regioni proponenti hanno violentato l'ambiente con discariche abusive,dissesto del territorio,cementificazioni dissennate,mancate opere o funzionalità dei depuratori,mancata o irrilevante programmazione della raccolta differenziata.Quindi di lavoro da fare ce ne sarebbe...
I sostenitori del NO giustificano lo sfruttamento degli impianti già esistenti,senza alcun limite di tempo,(poichè è consuetudine rinnovare tacitamente le concessioni),con il rischio della perdita di posti lavoro e di disponibilità di gas e petrolio.Anche queste sono tesi incomplete e discutibili.Quindi?
I SI dovrebbero impegnarsi su TUTTI i fronti,per salvare ciò che rimane dell'ambiente già degradato.
I NO,proporre nuove leggi correttive almeno per garantire maggiori controlli e più sicurezza per gli impianti.
Io?
Ho ancora un giorno per riflettere ed informarmi meglio,per un voto cosciente.
Non mi piace l'assenteismo,la rinuncia.Non mi piace neanche assecondare i pro o i contro
per semplice scelta di parte.