venerdì 15 aprile 2016

DOMENICA 17 APRILE 2016- REFERENDUM

Penso a cosa fare domenica,a proposito di referendum.
Andrò a votare perché non voglio rinunciare a un mio diritto,visto che non ne ho poi tanti,e non mi piace che altri mi suggeriscano cosa è bene fare o non fare.
Inoltre è la prima volta che un referendum viene proposto dalle Regioni e non votare significherebbe anche sottovalutare l'importanza di questa prerogativa delle regioni.
Su COME votare,ho dei seri dubbi e poco tempo per scioglierli:
I sostenitori del SI fanno riferimento alla salvaguardia dell'ambiente.Ma buona parte delle Regioni proponenti hanno violentato l'ambiente con discariche abusive,dissesto del territorio,cementificazioni dissennate,mancate opere o funzionalità dei depuratori,mancata o irrilevante programmazione della raccolta differenziata.Quindi di lavoro da fare ce ne sarebbe...
I sostenitori del NO giustificano lo sfruttamento degli impianti già esistenti,senza alcun limite di tempo,(poichè è consuetudine rinnovare tacitamente le concessioni),con il rischio della perdita di posti lavoro e di disponibilità di gas e petrolio.Anche queste sono tesi incomplete e discutibili.Quindi?
I SI dovrebbero impegnarsi su TUTTI i fronti,per salvare ciò che rimane dell'ambiente già degradato.
I NO,proporre nuove leggi correttive almeno per garantire maggiori controlli e più sicurezza per gli impianti.
Io?
Ho ancora un giorno per riflettere ed informarmi meglio,per un voto cosciente.
Non mi piace l'assenteismo,la rinuncia.Non mi piace neanche assecondare i pro o i contro
per semplice scelta di parte.

10 commenti:

Tomaso ha detto...

Già fatto cara Chicchina, noi all'estero abbiamo già votato per corrispondenza.
Ciao e buon fine settimana cara amica.
Tomaso

maris ha detto...

Cara Chicchina, ciao!
Io ho ragionato sui vari aspetti della cosa e ,tra i pro e i contro, sono favorevole al SI. Ciò non significa che poi la cosa sarebbe riusolta...come ben fai anche tu notare c'è ben altro su cui lavorare per la salvaguardia dell'amibiente!
Assolutamente come te, in ogni caso, non approvo l'assenteismo. Io il mio diritto di voto lo esercito eccome!
Un abbraccio.

Chicchina Acquadifuoco ha detto...

Tomaso,tu almeno hai già risolto il problema,io ho ancora qualche ora per decidere come votare,perchè ci andrò.Un carissimo saluto ed a presto.

Chicchina Acquadifuoco ha detto...

Ciao,Maris,ogni opinione è anche un consiglio,per me.Fermo restando la decisione di presentarmi al seggio,sai che ho già dovuto duplicare il certificato elettorale,il primo era completo?Penso che ci sia stata una mancanza di chiarezza e si sono generate delle confusioni.Ogni giorno vengo a capo di nuovi particolari ,ma fra poche ore ,giusto o sbagliato avrò dato il mio contributo.
Grazie per la tua presenza qui.

Graziana ha detto...

Io ho deciso Chicchina, voterò SI'. La mia è soprattutto una risposta etica.

andreapac ha detto...

Chicchina già fatto, dopo pranzo al seggio. Primo e ultimo della fila non c'era nessuno e credo che si siano meravigliati perchè sono andato a votare.
Ho votato no.
12 mila posti di lavoro non si risicano in questi tempi mi sono detto.

Chicchina Acquadifuoco ha detto...

Graziana,ho votato anch'io ma ho votato no,non ero molto convinta anche perchè il SI aveva assunto connotati che ne snaturavano le finalità.Ormai comunque è andata,bene o male lo vedremo nel tempo.

Chicchina Acquadifuoco ha detto...

Andrea,rispondo in ritardo per problemi tecnici di connessione.Ho votato NO anch'io,come dicevo a Graziana-Ora è già storia chiusa e pensiamo ad altro.Ciao.

Irene Bombarda ha detto...

Io vado sempre a votare! Come dici tu è un diritto, un dovere e se penso a quello che hanno fatto in passato per guadagnarsi questo diritto ci vado ancora più volentieri!
Un caro saluto!
unospicchiodimelone!

Chicchina Acquadifuoco ha detto...

Siamo sulla stessa lunghezza d'onda.Io,poi,per età,ho vissuto l'entusiasmo della prima volta delle donne,ricordo mia mamma,le zie le nonne.Un entusiasmo che faceva sperare bene. Continuiamo,c'è ancora bisogno.Ciao.