Post in evidenza

venerdì 16 ottobre 2009

ANCORA PIOGGIA ANCORA FRANE



Con vista sul mare,rigorosamente allineata alle altre costruzioni.Tanto..qua non piove mai!




la costruzione appare in precario equilibrio,ora.




Si cammina su tre metri di fango,nuovo assetto delle strade.





Il letto del torrente è diventato un parcheggio asfaltato? Il torrente ne sceglie uno alternativo!

Qualche fotografia,ancora,tanto per precisare di cosa parliamo,quando affermiamo che il territorio è stato ed è tutt'ora sacchegiato,da cittadini incoscienti o noncuranti,con il tacito placet di chi dovrebbe vigilare e non vigila,e per vigilare,basterebbe anche l'occhio attento del passante,del vicino di casa che vede e non parla,di chi pensa che fuori dal proprio cortile,ciò che altri fanno non lo interessa.
Ed intanto si scava ancora nel tentativo di far risputare al fango che ha ingoiato tutto,almeno altre sei vittime.
Ed intanto piove ancora,ed intanto nuove frane si aggiungono alle prime,anche in zone diverse,ed intanto ancora una volta la strada nazionale è chiusa,l'autostrada è ad una sola corsia.
Ed intanto il 23 dicembre,giorno memorabile,inizieranno i lavori per il ponte.Ma crediamo ,inizieranno su qualche tavolo di concertazione,così si dice oggi,perchè per posare "la prima pietra" bisognerebbe che le autorità competenti avessero il coraggio di percorrere la Salerno Reggio Calabria,in auto,e,alternativa obligatoria per molti tratti, la nazionale tirrenica.
Ma forse,loro,arriverebbero in aereo.

Triste considerazione di una cittadina arrabiata,ma poi con chi? ed impotente,non nei confronti della natura,ma di fronte alla colpevole e miope incoscienza degli uomini.

18 commenti:

Francy274 ha detto...

Già Chicchina con chi vorresti prendertela? Con le leggi ? con chi le ha messe ? con i cittadini dici..denunciare significa provare ciò che denunci, ed alla fine condannato ci finirebbe chi denuncia...capito? Le hanno studiate tutte per diffondere il "silenzio" degli onesti.
Un abbraccio.

sara ha detto...

Cara Chicchina,
quanta amarezza nelle tue parole, quante sofferte considerazioni, quanto senso d'impotenza.
Ti sono vicina, nel dramma che ha colpito così duramnete la tua Terra.

sirio ha detto...

Dico solo una cosa: Se la natura si sta ribellando e provoca queste tragedie - e non solo in Italia - la causa è il comportamente incivile degli uomini.La tua è una denuncia forte,giusta!
Non serve poi dichiarare il lutto nazionale,fare i funerali di stato, promettere la ricostruzione...

Buona fine settimana.

chicchina ha detto...

Sembra una storia senza soluzione,Francy,ma da qualche parte bisogna ricominciate.Una vita che mi pongo domande.Ho vissuto la prima alluvione nel 1951.Sono sopravvissuta,per vederne tante altre.Ma dov'è e quale è il senso,se la storia non insegna?
Un abbraccio ricambiato.

chicchina ha detto...

Sara,grazie.Commentando ho perfino paura di non saper esprimere il contrasto di sentimenti che si accalcano:ci sono i morti,il dolore,c'è la paura e la rabbia,c'è un'economia malata e ci sono fiumi di parole e di stupidità che fanno altri danni.
Un abbraccio.

chicchina ha detto...

Parole giustissime,Sirio,come non condividerle?
Siamo testimoni,speriamo in una presa di coscienza collettiva.
Ciao

rosy ha detto...

La natura si ribelle ed è giusto che lo faccia...

ma la natura dell'uomo, quand'è che si ribella?
Ti abbraccio

Janas ha detto...

Il ponte sullo stretto..............
la più grande cazzata del secolo!!!
Perdonate il termine da dolce stil novo!!! Quando voglio so essere una poetessa.

In una regione dove i treni viaggiano su binario unico, ci si preoccupa di fare una colata di cemento, da una cosa all'altra???
E non si pensa a rinnovare la linea ferroviaria???
Ma io lo dico e lo ripeto: siamo TUTTI una massa di pecore.
Scendiamo in piazza per le stronzate, e non per le cose necessarie.
Con la Salerno-Reggio Calabria ancora da terminare da 20 anni e più, si pensa ad aumentare il numero di auto che vi transiteranno!!!

La provincia di Messina frana, e annunciano che iniziano i lavori sullo stretto, con i morti ancora da cercare.

OGNI POPOLO HA IL GOVERNO CHE SI MERITA.
Sandra

marianna ha detto...

sai ormai stiamo combattendo contro i mulini a vento non vedi?
a messina hanno disboscato ed ecco ciò che è accaduto morte annunciata dalla montagna a parere mio .
ti saluto ciao marianna

DIANA B ha detto...

Ciao Chicchina, mi spiace non potere rimanere molto sui blog per i commenti, ma ho una spalla un po' pazzerella che mi consiglia di essere prudente. Passo per una salutino e per augurarti un buon fine settimana. Un abbraccione Bruna

chicchina ha detto...

Rosy,la natura reagisce,perchè c'è una logica che regola il tutto.
Gli uomini non seguono la logica della natura,piuttosto la logica di piccoli tornaconti personali.
E' qui la differenza!.
un abbraccio,Rosy.
Qui è arrivato iul freddo,oltre alla pioggia.
Serena domenica.

chicchina ha detto...

Sandra,che ti devo dire.
Sembra che tutti sperano nei miracoli.In particolare le persone mature,che avendone viste tante dovrebbero essere ..vaccinate.Invece ancora una volta guardano all'immediato,al fatto che la faraonica opera muoverà l'economia stagnante,dicono,e non si fermano a pensare.Ma perchè,mettere in sicurezza le scuole non porterebbe lavoro?e completare le strade,intervenire per salvaguardare il territorio,raddoppiare e rinforzare le ferrovie,non porterebbe lavoro?.
Vera anche la tua amara riflessione,ogni popolo ha i governanti che merita,ma qui ci andiamo di mezzo tutti!
Mi piaci quando sei poetica-Ciao

chicchina ha detto...

Ciao,Marianna.Contro i mulini a vento,proprio così,perchè parliamo,parliamo ma comunque tutto si decide altrove.
Un saluto cordialissimo ed una serena domenica.

chicchina ha detto...

Diana,che succede?Ti ho vista assente e ti credevo fuori.Non preoccuparti,c'è tempo per scambiarci commenti,cerca di riguardarti per ora.
Un abbraccio fortissimo,farò attenzione a non farti male!
Ciao

Max ha detto...

E' veramente impressionante a vedere le foto, la tutto sprofonda e loro pensano al ponte, ciao chicchina. Max.

chicchina ha detto...

Massimo,proprio così,già non si parla più di frane,di dispersi,ma di ponte, di posti fissi,insomma di tutto pur di non guardare la realtà.Ciao Max

giardigno65 ha detto...

incredibile !!! un abbraccio forte sperando in un inverno clemente ...

chicchina ha detto...

Grazie di cuore per l'augurio,ma pare che la clemenza del tempo sia da venire.Un cordiale abbraccio