Post in evidenza

sabato 16 giugno 2012

VERSI DEDICATI A..

Non si stancava mai di parlare,di raccontarmi e raccontarsi e con le mani disegnava nel vuoto le parole.

Dedicata a Lei.

Quando viene la notte e tornano i ricordi
Quando rispunta il giorno e ritorna la vita
Quando sono stanca e non posso riposare
Quando ho fame ma non ho da mangiare
Quando sono inquieta,e gli altri non ci sono
Quando sono serena ed ignoro il mio vicino
Quando i pensieri si affollano e la testa mi scoppia
Quando i miei occhi vedono solo il buio
Quando i profumi mi giungono,ma senza i colori
Ed il sole lo sento,solo perché mi scalda
E i colori dei prati li ricordo a fatica
E le forme dei fiori non hanno più contorni
Per quanto cerchi di conservarne il ricordo





E un bel viso risponde solo a una voce,



Non ho bisogno di chiudere gli occhi
E immaginare un mondo di pace:
Se non sento i rumori,il mio mondo è di pace
O disperazione,dipende dai giorni
Perché più nulla vedo e quel che sento
Ora mi dà conforto,ora tristezza
E fastidio,ed invidia e rabbia e nostalgia
Perché io vidi il mondo,io vidi i suoi colori
I cieli della sera e le albe chiare
I tramonti di fuoco e le nebbie d’autunno
I colori del grano,i cavalloni grigi
E spumosi del mare di un mattino d’inverno.
Io molto vidi,ma ora la memoria
Già confonde le cose, attutisce i riflessi
Nasconde i desideri,insabbia le speranze
Impolvera i percorsi della mia mente antica
E ho paura e mi perdo
PER QUESTO CHIEDO PACE!










24 commenti:

rosy ha detto...

Cara chicchina questi versi sanno di dolore.
Lei, che mai si stancava di raccontarsi e di raccontare e quelle parole disegnate nel vuoto, ancora si raccontano in questi versi che percorrono un ricordo scoprendo un volto mai dimenticato.

Li ho letti tante volte e credo che ogni ricordo è ancora intatto.

Ti abbraccio, buona domenica amica cara.

il monticiano ha detto...

Che intensità e tenerezza in queste parole, ti prendono dentro nella profondità dell'anima.
Un caro saluto,
aldo.

nina ha detto...

Ci riprovo:

Chicchina una poesia emozionante che anch'io ho letto e riletto.
Il tormento del ricordo che svanisce e che si stempera per chi ha goduto della gioia dei colori e delle forme: l'hai raccontato davvero bene con versi ricchi di immagini, come a voler dare ricompensa.
Io vado a Bova per metà luglio e mi auguro di incontrarti
Un abbraccio
Nina

chicchina ha detto...

Rosy,conosco la tua sensibilità e so che hai letto e interpretato seguendo anche tu il cuore.
Un abbrccio ed una buona settimana.Ciao

chicchina ha detto...

Anche a te un cordialissimo saluto ed una buona settimana.Mi fa piacere esserti amica,e so che non servono fra noi molte parole.Ciao Aldo.

chicchina ha detto...

Tutto ok,Nina,e grazie per il lusinghiero commento.Non sempre riusciamo a tradurre in parole certi sentimenti e certe situazioni.Io ci provo comunque.Non so se sarà luglio,forse la prossima sttimana per un anticipo,poi vedremo.Ci spero,però in un incontro.Un abbraccio.Ciao.

riri ha detto...

Cara, versi che descrivono la non luce dopo la luce, i ricordi di colori con sfumature dell'anima, ti entrano dentro..
Un abbraccio grande.

chicchina ha detto...

Ciao Riri e grazie per le tue parole di commento.Difficile dare voce ai sentimenti,è certo le parole sono sempre inadeguate.Un abbraccio.

strega bugiarda ha detto...

Chicchina malinconica poesia in cui il ricordo struggene viene addolcito da tempo, ma è lo stesso tempo che rafforza il sentimento e le emozioni provate...
Bellissima poesia il venire a leggerti è un crescendo di piacere.
Una buona giornata
un sorriso
Gingi

MatteoG ha detto...

In questi versi ci sono tutti i colori, e i rumori. Il boato e il silenzio. Emozionano.

chicchina ha detto...

Ciao,Gingi,è un piacere reciproco,leggerci,e tanti i modi per esprimere emozioni e sentimenti..
Un sorriso ed un abbraccio,in attesa di passare da te.

chicchina ha detto...

Grazie Matteo,mi confermi che in parte ho reso il senso delle cose.Ciao

achab ha detto...

Un dipinto che sorprende per quante emozioni contiene,un testo veramente bello,grazie per le emozioni,ciao cara Chicchina,ti abbraccio.

chicchina ha detto...

E' un piacere incontrarti,Achab,e grazi anche per il bel commento.Sereni giorni,amico e un abbraccio.























e

Blogaventura ha detto...

Son versi bellissimi che trasmettono grandi emozioni. Un caro saluto, Fabio

riri ha detto...

Un abbraccio.

wolfghost ha detto...

Purtroppo quando le cose belle del passato danno malinconia anziche' conforto diventa difficile affrontare un presente senza soddisfazioni. Eppure dovresti pensare che quelle cose belle le hai avute, le hai viste, le hai vissute. Molti non hanno avuto e non avranno mai nemmeno questo...
Sembra poco, lo so, ma in fondo che cosa resta di piu' alla fine?

www.wolfghost.com

chicchina ha detto...

Grazie Blogaventura,scusa il ritardo del mio commento.passerò per un saluto.Ciao

chicchina ha detto...

Riri,grazie per la tua costante presenza.Un abbraccio anche da me.

chicchina ha detto...

Wolfghost,sai comunicare serenità con i tuoi commenti,le parole sono spesso gocce di rugiada che aiutano. Grazie,passerò da te per un saluto.

Paola ha detto...

Bellissima, travolgente come un fiume in piena, come un uragano di passioni!!!!

chicchina ha detto...

Grazie Paola.A presto

Domus ha detto...

Si, confesso, non mi piace essere conformista, e, per questo, mi sono astenuto dal commentare, con enfasi, la tua (Ma non solo per te. Per tutti) struggente bramosia di ... PACE. Il presupposto di questo "accorato lamento" non può trovare scaturigine che da un animo delicato e sensibile (Non dico nobile, come si diceva una volta, perché sono di fede non monarchica). Un abbraccio.

chicchina ha detto...

Mi piace trovarti quì,Domus,e considero ogni commento un modo per comunicare,indipendentemente da tutto il resto.Mi ha fatto piacere leggere tanti post,da te,anche quelli non commentati:da te imparo sempre qualcosa.Ciao