martedì 30 agosto 2016

E' SUCCESSO ANCORA..

E' successo ancora..
Notte tempo,casa per casa”parafrasando Consolo,il mostro è tornato:Casa per casa,borgo per borgo,ha preteso il suo contributo di vite umane,di distruzione,di sconforto,di disorientamento.
Case da sempre le une vicine o addossate alle altre ,quasi a condividere vicinanza e rischi,a creare un mosaico di stradine di vicoli,di angoli suggestivi,di vita,di passioni.
Case vissute abitualmente o rifugi per chi tornava in cerca di un'oasi di serenità e di ricordi ,patrimonio familiare da custodire e tramandare alle altre generazioni.
Un attimo e tutto si è accartocciato,frantumato,mischiando ancora le pietre, gli oggetti ,le vite di tutti,insieme,in un unico dolore,un unico grido di impotenza,una unica paura per l'attimo successivo,il giorno successivo....
E' successo ancora:
La diceria dell'untore”Bufalino docet,da subito ha imperversato,con cattiveria,acredine,incoscienza,ignoranza ,sulla rete che al contrario dovrebbe servire per aiutare.
Con i morti da estrarre dalle macerie,da piangere,con i vivi in cerca di un motivo,un appiglio per continuare,da subito,becere rivendicazioni,polemiche ,forse anche giuste,ma fuori tempo fuori luogo,passerelle di giornalisti opinionisti tecnici improvvisati sgomitano per avere un posto in prima fila in tutte le TV.
Mentre sui social tutto serve per avanzare tesi,per dire non la propria opinione ma ripostare fino alla nausea articoletti postati da qualcuno e per i quali un clic per un mi piace non costa davvero niente,anche se non se ne conosce l'argomento,senza alcuna verifica di fatti e notizie.
C'è il tempo per le lacrime ed il silenzio,il tempo per tutto il resto.

E vorrei lanciare una provocazione.
Far pagare un congruo gettone di presenza a quanti vogliono dire la loro,spesso a ruota libera su TV-carta stampata e magari fosse possibile anche sui social,a favore di chi non ha più niente,neanche la voce e la voglia di rispondere.

Di solito questi signori SOTTUTTOIO,i gettoni li chiedono!


ritengo superflue le foto,i nostri occhi e i nostri cuori ne sono pieni.

4 commenti:

leonardo B ha detto...

Ciao, Chicchina.
Volutamente, sul mio blog non ho voluto parlare di questa ennesima tragedia proprio perché di parole, presenze, proclami ecc.ecc. ne abbiamo viste e sentite a iosa.
Condivido in tutto la tua provocazione sarebbe un primo, piccolo passo per aiutare materialmente - oltre che moralmente - quelle popolazioni che ora vogliono solamente rialzare la testa.

P.S. OGGI SULLE VARIE TENDOPOLI E' INIZIATO PURE A PIOVERE . . . !!!

Chicchina Acquadifuoco ha detto...

Lo avrei evitato anch'io ma leggendo ed ascoltando,giorno dopo giorno,non ho resistito,anche se il mio parere e le mie considerazioni non cambiano le cose.Grazie per la tua presenza e la tua condivisione.

Chicchina Acquadifuoco ha detto...

Folletto Del Vento commenta:
Se ci fosse da pagare per dire o scrivere stupidaggini,il mondo si svuoterebbe di tuttologi...
Purtroppo anche un'emergenza diventa campagna elettorale.Che schifo...Che vergogna...

Chicchina Acquadifuoco ha detto...

Ho ripostato il tuo commento,Folletto del vento,per un mio errore finito altrove.
Davvero abbiamo fatto il pieno di stupidità e inutili ovvietà,per non parlare di gratuite cattiverie.Grazie,per il commento e la tua sosta da me.Ciao