Post in evidenza

mercoledì 6 febbraio 2019

E' DI NUOVO FEBBRAIO..


 Che pazzi felici eravamo
Pazzi ed innamorati .
E non ci accorgevamo
Di quanto il mondo corresse
 Di come il tempo passava
 E tutto cambiava veloce.
E noi ci trovammo, alla fine
Pazzi ed innamorati,
come era stato all'inizio,
stringendo un pugno di sogni
unica nostra ricchezza.
E noi ci trovammo alla fine
con un  cuore di teneri amanti
in un  corpo stanco ed incerto
che superava già
i brividi della passione.
Ora mi trovo, alla fine
 a custodire da sola
lo scrigno dei nostri ricordi



15 commenti:

Patricia Moll ha detto...

Che bella!!!!
Una tristezza profonda mitigata dalla malinconia e dai ricordi amorevoli di un passato lontano.
Complimenti!

MikiMoz ha detto...

Ci sta, succede.
L'essenziale è che i ricordi siano sempre piacevoli.

P.s. hai usato una immagina che anche io usai sul blog secoli fa, pensa tu^^

Moz-

Mirtillo14 ha detto...

Una bellissima poesia con un finale un pò amaro. Saluti.

pacandrea ha detto...

Che bella poesia,
Chicchina i sogni sono ancora nostri, la nostra forza e guai a non crederci. Febbraio il mio mese, sono un acquario ma devo ringrazierti di unaa così nella sintesi di contenuti così preziosi. Buon carnevale con le chiacchere e nascherine

Chicchina Acquadifuoco ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Chicchina Acquadifuoco ha detto...

E' così la vita:costruiamo ricordi vivendo,ricordi che ci aiutano a continuare,nonostante tutto.Grazie Pat.

Chicchina Acquadifuoco ha detto...

Miki,vero,succede e niente possiamo ,se non rinfrescare i ricordi.Immagine dal web,abbiamo buon gusto,che dici?Ciao.

Chicchina Acquadifuoco ha detto...

Ciao Mirtillo,prendiamo dalla vita ciò che ci viene concesso ,e l'amaro non manca mai..

Chicchina Acquadifuoco ha detto...

Grazie Andrea,metto in versi la malinconia ma anche la gioia ,quando c'è.Ma è troppo chiamarla poesia..Acquario,bel segno.Ieri il compleanno di uno di figli,acquario pure lui.Farò le chiacchiere,questa volta,per le mascherine vedremo... Un cordiale saluto e buone chiacchiere anche per te.

Gingi ha detto...

Che bella Chicchina, io che amo i ricordi e la dolce nostalgia, sento questa tua poesia vicina, e la faccio mia ai tempi in cui quella felice pazzia che ci vide felici.
Brava, Un abbraccio
Gingi

Tomaso ha detto...

Cara Chicchina, anche se il finale mi a un po amareggiato, la poesia piace sempre.
Ciao e buona giornata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
Tomaso

Chicchina Acquadifuoco ha detto...

C'è un momento,per tutti,in cui la follia ci trascina in un caleidoscopico mondo che crediamo unico,tutto nostro.Poi si cresce,la vita ci procura nuove realtà,ci toglie molti sogni.Ma i ricordi ,almeno quelli,nessuno può portarceli via.Assieme alla immancabile malinconia,sono i nostri compagni di viaggio..Grazie per le tue parole.

Chicchina Acquadifuoco ha detto...

Grazie Tomaso, certi finali fanno parte della vita.Li dobbiamo accettare,così.Un cordialissimo aluto e grazie per essere sempre presente.

wolfghost ha detto...

Bellissima, bellissima, bellissima.

UNo può essere stilisticamente bravo, ma se le cose che scrive non le sente il risultato non è granché.

Questa è scritta davvero col cuore ;-)

www.wolfghost.com

Chicchina Acquadifuoco ha detto...

Ti ringrazio Wolfgost. Non ho pretese ..poetiche,ma solo parole,che cerco di combinare,
secondo le sensazioni del momento.Qui il momento era ,e rimane,molto triste,e così le considerazioni...Sto poco sui blog,anche quelli degli amici,ma prometto di passare a trovarti,e con grande piacere.