sabato 23 agosto 2008

GRAZIE

Qualche giorno fa,tornando da una breve vacanza in Calabria,fresca di nostalgie,ricordi,ma anche di rabbia e delusione,finisco in rete a leggere un articolo che mi ha spinta a lasciare un commento,di getto.
Il commento è stato non solo moderato ma anche pubblicato in home page.Cosa che mi ha fatto molto piacere,ovviamente,perchè non si trattava di una valutazione estetica di buona scrittura,ma di uno sfogo sentito e di cose che penso veramente e che riguardano certo la vita politica e sociale della Calabria,ma anche della Sicilia,dove vivo,e magari di altre regioni a sud di Roma.
Il link del sito:blogalladeriva-liberi di pensare-
Nel ringraziare il titolare del blog,riporto di seguito il tutto.
"""""""""
22 agosto, 2008
L'UOMO SPEZZATO
Un bellissimo commento di chicchina merita, a mio giudizio, di essere messo in home page.
Esso vale da solo più di tutti i fiumi di inchiostro inutile che i filoborbonici possano mai produrre, e da voce alla mia anima di "Uomo Spezzato"in un momento in cui sto, seriamente, maturando l' idea e il progetto di abbandonare definitivamente la Calabria, poiché in essa non c'è spazio per chi voglia costruirsi un futuro in modo onesto e indipendente da una qualsiasi tipo di consorteria.
In una mattinata in cui circa 400 politici calabresi sono indagati per il mancato utilizzo di beni confiscati l'amarezza è ancora più forte.
Cosa può sapere di questo un sedicente filoborbonico, che mangia e si ingrassa nel Nord che tanto odia?..
.niente!


"Torno oggi dalla Calabria,è una malattia che mi porto appresso,ma ogni volta torno con una riflessione negativa in più:ottimo articolo ottime considerazioni,ma sembrano discorsi fra sordi,perchè chi non ci vuole sentire,non ci sente.E non sono i politici ad essere incriminati,quelli purtroppo fanno il loro mestiere di venditori di fumo e promesse e raccattatori di voti.Mi rivolgo ai pochi o molti uomini di idee,capaci di creatività,di progetti,ai pochi o molti imprenditori con il coraggio di investire, credendoci, in questi progetti,capaci di interpretare leggi e disposizioni,di utilizzare disponibilità e risorse umane,nel segno del cambiamento,senza chiedere elemosine,ma utilizzando quanto le leggi prevedono,e nel rispetto di queste
leggi,innanzitutto.
Vedo,ogni volta che arrivo nella mia terra,desolazione,noia,sfiducia,e sempre il maledetto tentativo di scavalcare qualcuno,con l'aiuto del piccolo e sempre più anacronistico potentello di turno,per una pensione non dovuta,una malattia ineseistente,un riconoscimento illegale di qualcosa.Ho sentito di quotazioni ufficiali per certificati fasulli,riconoscimenti improbabili,tanto con qualche anno di pensione si rientra dalle spese!Quale la spinta ad interessarsi attivamente del proprio territorio? quale il desiderio di ritrovare la dignità di un lavoro ben fatto e giustamente remunerato?Mi scuso per lo sfogo ma oggi non avrei potuto dire altro."
Pubblicato da Fortunato Vadalà a 11:52 AM

16 commenti:

rosy ha detto...

Brava chicchina, hai detto cose giuste, vere..noi del del sud, non abbiamo più voglia di lottare, per le cose giuste, lotta non significa, quella dove si muore.

Anch'io sono avvilita, delusa, da un sistema capace di stritolare, l'animo umano e renderlo non vile, ma avvilito.

Speriamo, che cambi...ma non ci credo o almeno i tempi non sono maturi abbastanza...

Un bacione grande! Complimenti!

rosy ha detto...

chicchina, il link di liberopensare non funziona...
volevo leggere il tuo commento.
Vedi un po tu!
ricciao!

chicchina ha detto...

Ti ringrazio per l'attenzione che dedichi ai piei post,scrivo quello che sento,e scrivo dove posso,anche girando fra blog altrui.Pensiamo bene,noi di un'altra generazione e un'altra pasta,pensiamo parliamo ma poi tutto resta immobile,specialmente nelle nostre zone.Ma almeno parliamo,usiamo il cervello e la parola in funzione dello stesso.
Per il link,lo trovi fra quelli da me riportati :blogalladeriva-Clicca e troverai la strada.
Un abbraccio-

Fino ha detto...

Ho scoperto il tuo blog grazie al commento che hai lasciato nel mio.
Sono siciliano, ma vivo al Nord. Da lontano il sentimento dominante è la nostalgia, quando poi sono nell'isola vedo le contraddizioni di cui parli.
Buona serata
Fino

chicchina ha detto...

Ciao,Fino,e grazie per essere passato da me:Vedo che i sentimenti di chi si allontana dalla propria terra,sono uguali per tutti,nostalgia e rabbia,perchè viste da lontano le contraddizioni sono più evidenti,e molte soluzioni sembrano più a portata di..logica.
Un caro saluto e buon lavoro,si può lavorare in tanti modi per migliorare le cose e tu hai un mezzo formidabile.

Ingenuo ha detto...

Complimenti...sono nuovo ma non troppo del mondo di internet e sono rimasto affascinato dal tuo modo di scrivere...io toscano ma figlio di "migranti del sud" ti chiedo se ti và uno scambio link...sarei felice che i miei lettori potessero leggere il tuo sito...il mio non è il top però l'"importante è partecipare no"? adesso ti saluto in attesa di una tua risposta qui sul tuo blog...Ingenuo ;)

chicchina ha detto...

Grazie,Ingenuo,intanto per la tua sosta sul bio blog,e poi anche per i complimenti che mi fanno veramente arrossire.Mi farà piacere leggere anche di te.Come vedi diciamo sempre che il mondo è piccolo,sulla blogosfera diventa interessante incontrare tanta gente scambiare idee,condividere problemi,io mi voglio illudere che serva,sempre meglio una proposta su cui discutere che l'indifferenza o peggio le offese gratuite,girano anche quelle sui blog.Sei d'accordo?
Felicissima di scambiare i link,per quiesto aspetto di reincontrarti.Ciao-

Ingenuo ha detto...

Ok tra 5 minuti il tuo sito sarà sotto la mia categoria "Amici"...eh eh a presto... e grazie per lottare anche tu per un mondo nuovo... Ingenuo ;)

chicchina ha detto...

Ciao,già fatto anch'io-Passerò da te perchè mi imteressa la struttura del tuo sito.A presto-

nina ha detto...

ciao Chicchina
in qualità di calabrese (fuori casa) condivido i sentimenti di rabbia e frustrazione al toccare con mano, ogni volta che ci torno, il degrado e l'imbruttimento.
Ti ammiro e ti ringrazio perché non ti stanchi di ragionare e dire la tua su tutto quello che ti pare sia da sottolineare.
A volte per me la tentazione è di idealizzare il passato ma so che è sbagliato perché, se da una parte far vibrare le corde del ricordo è appagante, dall'altra si rischia di confondere e sovrapporre il bello della gioventù con una realtà che sicuramente non era neanche allora un granché.
un abbraccio

chicchina ha detto...

Bentornata,Nina,e grazie per il tuo commento,troppo buona!Sai bene che sono alquanto intollerante difronte a certe storture e scrivere mi aiuta a far sbollire la rabbia.La tentazione di idealizzare c'è,ma non possiamo far finta di niente,almeno per noi stesse.Un buon ritorno a casa? Auguri per il lavoro e tutto il resto.Passa quando hai tempo,spero di avere ancora voglia di scrivere.Abbracci-Chicchina

Ingenuo ha detto...

Ti ringrazio per i tuoi commenti...il sito non è aggiornato perchè riapro lunedì....sai deve tornare anche il mio recensore di film...cmq per ogni dubbio su "Guida e regole" c'è la mia email per contattarmi..a presto Ingenuo ;)

Janas ha detto...

Grande che sei!
Sono tornata ieri, indovina da dove..... dalla tua Calabria, e ho trovato i tuoi commenti. Vengo da te e ritrovo la Calabria! Un mese intero a pensare quello che tu così bene hai scritto e descritto!
Chicchina... dobbiamo darci da fare! Senza perdere la fiducia. Ti abbraccio forte e grazie per i tuoi post!!!
Janas

chicchina ha detto...

Finalmente a casa,Janas?Grazie per quello che dici,sai,sto diventando insofferente,e ipercriticaquando non va,non va.Ma mi dirai qualcosa di più sulle tue vacanze ..calabresi?spero ti sia trovata bene,nonostante tutto.Un abbraccio .

Janas ha detto...

Ciao Chicchina!
oggi racconterò delle mie vacanze...

chicchina ha detto...

Finalmente,Janas.Ho voglia di leggerti,sono curiosa ,una folletta curiosa.A presto,allora.Un abbraccio