mercoledì 8 dicembre 2010

LE MACCALUBE


Sembra che in questi giorni si siano riattivate le "Maccalube" di Aragona (AG)
E' un fenomeno naturale,ma desta sempre curiosità,interesse e qualche volta apprenzione.
In alcune zone della Sicilia,in prov.di AG ma anche a CL,formazioni gassose,metano,di tanto in tanto vengono in superficie creando dei vulcanelli,piccoli vulcani,a freddo,che sollevano l'argilla e creano delle pozze d'acqua.Il paesaggio intorno è lunare,brullo e grigio.
La Sicilia è una terra ricchissima di fenomeni naturali che a volte possono sembrare strani e quasi magici.
A parte l'Etna,il vulcano attivo che regala spettacoli non comuni,con i suoi getti di nubi di vapori incandescenti,le sue fontane di lava,le sue bizzarrie,quando entra in eruzione,abbiamo lo Stromboli che con precisione elargisce le sue bombe vulcaniche che vanno ad alimentare la sciara di fuoco,un fiume di lava che finisce in mare.
Abbiamo avuto,qualche anno fa,un fenomeno strano e ad oggi,per quanto mi risulta, inspiegabile che riguardava incendi improvvisi in una fascia di abitazioni di Canneto,sul versante tirrenico dell'isola:partivano tutti da cortocircuiti degli impianti elettrici.
Ricordiamo,di recente anche il fenomeno verificatosi nei pressi delle isole eoliane,dove in mare si è creato un effetto ebollizione,con acqua a temperatura non naturale ed onde quasi da piccolo zunami.
E poi c'è stata la comparsa improvvisa dell'isola Ferdinandea,sulla costa sud-occidentale della Sicilia,luglio 1831-scomparsa altrettanto improvvisamente,mentre Francesi e Inglesi tentavano di sistemare le loro bandiere-("Un fil di fumo"- Andrea Camilleri)
Fenomeni naturali,certo,scientificamente spiegabilissimi,ma comunque strani ed inquietanti,per molti versi.Terra misteriosa,terra ballerina.

Da Wikipedia:

Le "maccalube" (dall'arabo maqlùb, ribaltamento,rovescio) sono pure visibili nei pressi di Caltanissetta in località Terrapelata, che deve il proprio nome al caratteristico aspetto di terra brulla, "pelata" appunto, che contraddistingue le maccalube. Nel recente passato (2002), le maccalube o "vulcanelli" di Terrapelata sono state anche al centro di un fenomeno abbastanza esteso che ha prodotto profonde fenditure nel terreno. La zona dei vulcanelli, che verrà presto recuperata e valorizzata, si trova nelle immediate vicinanze della Riserva di Capodarso e Valle dell'Imera Meridionale, proprio in mezzo alle famose miniere di zolfo di Caltanissetta.

Sulla collina dei Vulcanelli, area brulla di colore dal biancastro al grigio scuro, si trovano una serie di vulcanelli di fango, alti intorno al metro, che sono i protagonisti del vulcanesimo sedimentario. Il fenomeno è legato alla presenza di terreni argillosi poco consistenti, intercalati da livelli di acqua salmastra, che sovrastano bolle di gas metano formato dalla decomposizione di animali e vegetali che popolavano l'oceano che dominava la sicilia milioni di anni fa. Il gas è sottoposto a una certa pressione e, attraverso discontinuità del terreno, affiora in superficie, trascinando con sé sedimenti argillosi ed acqua, che,solidificandosi danno luogo a un cono di fango la cui sommità è del tutto simile a un cratere vulcanico. La consistenza dei fanghi argillosi è a volte così liquida, come nella zona di Caltanissetta, da non permettere la formazione di veri e propri coni vulcanici. Altre volte il fenomeno assume carattere esplosivo, con espulsione di materiale argilloso misto a gas e acqua scagliato a notevole altezza.


Cerca "Maccalube" su Youtube

25 commenti:

il monticiano ha detto...

Che spettacolo! Sembra di stare sulla luna. E noi che andiamo in luoghi strani che sono niente in confronto. Tra e te e You Tube ho potuto ammirare qualcosa che non avevo mai visto. Chissà quanta gente ne ignora l'esistenza.

Francy274 ha detto...

Ciao Chicchina,
quante meraviglie offre la Nostra Italia..
Questo Tuo post mi ha ribaltata, con la memoria, alla fine degli anni '90, quando fui ospite da Amici a Giarratana Ho viistato l'Etna in un periodo di poca affluenza turistica, uno spettacolo indimenticabile.
Incantevole l'atmosfera magica che si crea davanti a questi fenomeni naturali. Fascino e timore si alternano, se ne resta davvero
ammaliati.
Buona Serata :)

chicchina ha detto...

Ciao,Aldo,ogni tanto qualcosa che merita secondo me di essere messo in evidenza.Lieta se ti ho fatto passare qualche momento di..piacevole ricerca.Un abbraccio

chicchina ha detto...

Grazie Francy,veramente abbiasmo moltissimo in Italia-storia cultura natura.
Vedo l'Etna ad ogni mio risveglio,e ogni volta è una diversa emozione.
Se pensi di ripetere l'esperienza ...sicula,sarei felicissima di incontrarti,e farti scoprire qualcosa di nuovo.Ciao

chicchina ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
nina ha detto...

Cara Chicchina, sei proprio fortunata a vivere circondata da cotanta natura. Non conoscevo le maccalube, ora mi è venuta la curiosità di vederle, spero che in giro per il web ce ne sia qualche fotografia. Andrò in cerca curiosa.
Un abbraccio Nina

giardigno65 ha detto...

evviva le maccalube!

chicchina ha detto...

Di sicuro troverai foto e filmati.
La natura ci offre grandi e piccoli fenomeni,continuamente e la curiosità aiuta. Meno male che hai ripreso a sul blog,cara Nina.

chicchina ha detto...

Forse danno spettacolo per farsi ammirare..-Ciao Giardigno65

rosy ha detto...

"Abbiamo avuto,qualche anno fa,un fenomeno strano e ad oggi,per quanto mi risulta, inspiegabile che riguardava incendi improvvisi in una fascia di abitazioni di Canneto,sul versante tirrenico dell'isola:partivano tutti da cortocircuiti degli impianti elettrici".

Questo fenomeno me lo ricordo ne parlò anche la TV. Se non sbaglio.

Seguirò le tue dritte, andrò su You Tube.
Buon fine settimana cara chicchina a te e famiglia
Un bacione
ciao

chicchina ha detto...

Anche per te,Rosy una serena domenica.Di sicuro troverai dei filmati interessanti.Ricordi bene,le notizie sullo strano fenomeno durarono a lungo.
Un abbraccio.

Aruna B.C ha detto...

Grazie Chicchina per il tuo pensiero che ho letto da Achab, TI faccio i miei AUGURI DI UN MERAVIGLIOSO NATALE!!!
BRUNA

TuristadiMestiere ha detto...

ecco un'altra cosa che non conoscevo! Mi piacciono i blog che sanno informare con un tono piacevole come il tuo!!!

chicchina ha detto...

Aruna,spero solo che la partecipazione di tanti amici possa aiutarti almeno a sentirti un po meno sola di fronte a grandi problemi come il lavoro.Ti auguro di trovare presto qualcosa che ti sia di aiuto,il lavoro è necessità vitale ma anche di più:è libertà e dignità , sicurezza in se stessi e un modo per crescere e sentirsi utili.
Un abbraccio ed un augurio perchè anche il tuo Natale sia ricco di amore e sorprese.Ciao

chicchina ha detto...

Ti ringrazio,turistadimestiere.Mi piace comunicare,e condividere le cose che osservo.
Ciao

Paola ha detto...

Ne avevo sentito parlare ma non ho mai avuto il piacere di vederle... qui in Italia...
Le ho viste quando ho attraversato tutta la cordigliera delle Ande e soprattutto a nord di Cile... pensa per vederle all'opera... ci siamo svegliati all'alba e nelle bocche abbiamo cotto le uova (le abbiamo fatte sode)... giusto per far colazione... hehehehe
Ed è effettivamente spettacolare tanto da portarci a fare anche il bagno nelle vasche d'acqua zolforosa naturali.. brrrrrrrr se penso al freddo appena usciti... hehehehe
Sai Chicchina cara con questo post esaustivo mi hai fatto rivivere quei momenti indimenticabili... grazie per condividere informazioni che talune volte rimangono "nascoste"!!!
Un grosso bacione e grande abbraccio per augurarti una felice domenica!!!

nonnaonline ha detto...

Grazie per aver segnalato questo fenomeno che anch' io non conoscevo... Buon Natale!

chicchina ha detto...

Paola,felice di averti fatto rivivere bei momenti e sensazioni.Non ho viaggiato molto,fuori dall'Italia ed ora credo sia troppo tardi,così mi limito a curiosare ..fuori porta o tentare con la fantasia,e con l'aiuto della rete.Una felice settimana pure a te,ed un abbraccio.

chicchina ha detto...

Ciao,Nonnaonline,sai,sono molto curiosa e se trovo cose che mi colpiscono per qualche motivo,mi piace condividerle.Un carissimo saluto e Felice Natale anche a te.

Janas ha detto...

Davvero lunare come paesaggio. Molto magico e suggestivo... uhmmm, guardati bene attorno...ci siamo anche noi folletti!

chicchina ha detto...

Janas!avevo sentito solo odore di zolfo,pensavo già male,ma voi folletti dove vi nascondete?riesco a scovarvi solo raramente,ma la presenza è sempre gradita:ciao carissima,se la luna o il vento ti fanno arrivare anche da queste parti,materializzati in qualche modo.Un abbraccio follettoso.

DIANA. BRUNA ha detto...

Ciao Chicchina,
come vedi sono ancora....viva...
Potevo mancare per farvi gli auguri di Natale.
A te che sei un carissima amica da tanti anni i miei auguri più belli di un Natale carico di tenerezza, serenità e che regali a te e i tuoi cari la dolce atmosfera profumata di candele accese, incenso che emana l'abete, e profumo del muschio del presepe.
Ti voglio tanto bene
Bruna

chicchina ha detto...

Diana carissima,mi fa piacere,abbiamo fibra forte noi giovani,ed eccoci quì.Accetto i tuoi auguri con infinito piacere,e4 spero di ritrovarti prestissimo in piena forma e poter gustare i tuoi post.Ricambio gli auguri ancghe per i tuoi familiari.Un augurio abbraccioso per la tua Giulia,la ricordo con molta simpatia.
Ti abbraccio e..a presto.

Lagos ha detto...

...eccomi materializzata...in altra maniera...... sono sempre io, la follettina Janas in una versione tutta nuova....vieni, ti aspetto con le mie novità!
Janas...2011

chicchina ha detto...

Ianas,da brava follettina,arrivi,sempre gradita.Ho già guardato il nuovo sito ed anche lasciato un commento.simpaticissima l'idea delle ..cool-ane.Aspetto di vedere il resto,di sicuro non ti mancano estrosità e creatività.Pubblicherò anch'io delle foto delle mie borse, ed altre piccole cose.
Ti auguro di poter continuare e trovare anche delle soddisfazioni non solo a parole ma possa diventare un tuo lavori produttivo economicamente.
Ancora un augurio per un anno di svolta,speriamo,con almeno un po di serenità in più.Un abbraccio