sabato 14 aprile 2012

ESAMINANDO GLI INDIZI....

“ si persero nei gorghi marinai anfore tesori,giunsero a questo approdo mercanti sapienti truppe pirati d'ogni sorta,all'aerea garritta contemplò la scolta l'adunata delle stelle,smarrì dentro il mistero,lesse i bagliori dei fani sulla costa,gelò la voce in gola pel terrore,ad ogni alluvione brillano negli anfratti le monete,stadere nummi decadramme,dilavano le scritte delle lapidi(scritte in greco ) gonfiano nelle stalle i pavimenti di mosaico,trovò rifuggio il primo re normanno,il biondo navigante della storia, naufrago della leggenda,pose le pietre nella Pentecoste,cominciò la fabrica del voto,maniero della fede,mausoleo per sarcofagi di porfido,presso il coro dei Canonici,e il tramonto arrossa la facciata,passa pel finestrone,rivela le navate,colonne di cipollino greco,il presbitero i seggi del potere,l'abside di splendore bizantino,conca costole crociere d'oro agate diaspri madreperle...
Sbarca il dotto barone nell'aurora,torna sul brigantino delle isole effimere,isole vaganti col carico di rose di zolfo pomice ossidiane madrepore conchiglie,coi preziosi reperti degli scavi nelle dimore,nelle tombe del tempo,cocci monete maschere crateri brocche scifi pissidi patere...Col ritratto d'un ignoto marinaio.”

Mi era piaciuto questo brano,esempio straordinario di sintesi ,forse era per un concorso di scrittura,non ricordo più.
Continuavo a cercare la fonte,ma non ci riuscivo.
Così ho iniziato ad esaminare gli indizi:ce ne sono un'infinità,ma confusi per epoche e tipologie.



Poi sono partita dall'ultimo,quel "ritratto d'un ignoto marinaio".
Eureka,ho trovato finalmente!
E' stato un piacere sottile,una vittoria:non ho vinto niente,ma proprio niente. Solo una piccola sfida con me stessa.
Se volete ,si accettano soluzioni che per qualcuno saranno anche ovvie.
Io ne riparlerò con il prossimo post.
Promesso!

16 commenti:

Paola ha detto...

Non so, l'unica cosa a cui ho saputo pensare è il ritratto fatto da Antonello da Messina, e ho visto che c'è anche un libro, di Consolo, ma non so come legare il tutto..non l'ho mai letto. Aspetto il tuo prossimo post... Ti abbraccio e ti auguro buona domenica

nonnAnna ha detto...

* Un passaggio veloce per informarmi del tuo braccio...
* La grande umidità di questi giorni si fa risentire sulle mie ossa (con tante primavere) e certamente non contribuirà favorevolmente anche per te!!!
* spero che questo commento non sparisca come il precedente ;-(
In attesa di giornate piene di sole... un abbraccio
nonnAnna

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Ti auguro una serena domenica.

rosy ha detto...

Aspetto il prossimo post.
Buona serata, bacione ciao.

chicchina ha detto...

Carissima Paola,hai colpito nel segno!
Ne scriverò,perchè è un libro interessante e anche un po strano.
Un abbraccio ed una buona settimana.

chicchina ha detto...

Nonna Anna,sarebbe spiaciuto anche a pe perdere ancora il tuo commentyo.
Sto molto meglio,ma la stagione è ancora volubile passiamo dai 25° alla pioggia con vento e freddo,povere le mie ossa!
Un abbraccio ed una buona settimana.

chicchina ha detto...

Buona settimana anche a te,Cavaliere.
Ciao

strega bugiarda ha detto...

Chicchina, passo per un caro saluto... da quando sono tornata sto diventando un po "beauderairiana"...lo spleen non mi lascia e sentirmi non attiva mi intristisce ancor di più
Vincenzo Consolo, se ne è andato poco tempo fa, molti gli articoli sul Corriere notevoli, e meravigliosa la prefazione del sua libro su "le tonnare in Sicilia"
e poi a scritto tanto su questo nostro paesello, senza scordarci che è anche un premio Strega.
belli i post che suscitano curiosità
Un caro abbraccio,

riri ha detto...

Cara, non ne ho proprio idea,ho appena finito un libro meraviglioso:Sette fiori di senape, di Connor Grennan, un CAPOLAVORO!!!!!
E' bello vincere le sfide con noi stessi. Ti abbraccio forte.

chicchina ha detto...

Ciao,Rosy.Mi scuso,ma c'è sempre qualche inghippo,nelle mie giornate.Spero di esserci presto con il post.Abbraccio

chicchina ha detto...

Prenditi il tempo che la mente ti chiede,Gingi.Un po di sana pazienza e vedrai che tutto tornerà a posto.
Non ho letto molto di Consolo,ma dopo questa prima lettura,cercherò ancora.
Lo avevo stupidamente trascurato perchè i premi spesso mi allontanano anzichè incuriosirmi e tentarmi.
Un abbraccio e un sorriso.

chicchina ha detto...

Riri,dopo ogni buon libro,mi propongo di non smettere mai di leggere,ma sembra mi manchi perfino il tempo....
Prendo nota anche del tuo suggerimento.
Ti abbraccio anch'io.

il monticiano ha detto...

Stavo scrivendo lo stesso commento di Paola poichè mi sono informato e, se non sbaglio, dev'essere un brano del libro dello scrittore siciliano Consolo.
Un caro saluto,
aldo.

Soffio ha detto...

attendiamo con il fiato sospeso

chicchina ha detto...

Hai proprio ragione,Aldo.
Scriverò il post,mi pare giusto .Un caro saluto e a presto.

chicchina ha detto...

Ciao,Soffio,mi sento in colpa per aver creato qualche aspettativa.A presto scioglierò l'enigma.